• Roma, panico alla stazione Termini: immigrato col coltello terrorizza passanti

    Paura alla stazione Termini a Roma. Fermato un 51enne marocchino. I passanti lo avevano visto camminare armato col coltello.

    Momenti di panico e vero terrore alla stazione Termini a Roma, dove cittadini e turisti hanno vissuto per un momento la paura di un attacco terroristico.

    Un uomo infatti si aggirava nei pressi della stazione armato di coltello, come se volesse aggredire qualcuno.

    Tutto accade nel giro di pochi minuti. L’uomo, un 51enne di origine marocchina, cammina in via Turati, vicino alla stazione, con in mano un coltello. I passanti, allarmati, informano immediatamente le forze dell’ordine che cercano di risalire all’uomo grazie alla descrizione dei turisti. Dopo pochi minuti vieni rintracciato in piazza Vittorio. L’arresto avviene in maniera concitata, visto che l’immigrati si rifiuta di fornire i documenti e di mostrare il coltello. Alla fine il 51enne viene ammanettato e accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale oltre che danneggiamento aggravato. Non la passerà liscia neppure per il possesso ingiustificato di “oggetti atti a offendere”.

    L’attenzione rimane alta a Roma dopo gli ultimi fatti di Marsiglia, dove un terrorista ha accoltellato due donne. Il jihadista si è sposato ad Aprilia, la stessa città che ha ospitato per qualche tempo anche un altro islamista, il killer di Berlino Anis Amri. Il Giornale.it