• Meloni: “Per la sinistra immigrato ?vince su donna stuprata”

    Giorgia Meloni prosegue nella sua corsa per la campagna elettorale di Fratelli d’Italia in vista del voto del prossimo 4 marzo: al centro l’immigrazione.

    Giorgia Meloni prosegue nella sua corsa per la campagna elettorale di Fratelli d’Italia in vista del voto del prossimo 4 marzo.

    La leader di Fratelli d’Italia durante un’iniziativa elettorale a Firenze ha parlato del tema dell’immigrazione. E su questo punto la Meloni sottolinea le differenze tra il centrodestra e la sinistra: “Va bene tutelare le donne, ma nella gerarchia della sinistra immigrato vince su donna violentata e questa non è la mia Italia: la mia Italia è un Paese in cui si rispettano le regole”.

    Inevitabile un commento anche sulla vicenda di Pamela Mastropietro, la ragazza fatta a pezzi da un nigeriano e ritrovata dentro due trolley: “Purtroppo dal Pd, da Renzi, dalle istituzioni non mi aspettavo un atteggiamento omertoso verso alcuni fatti di cronaca, come il caso della povera Pamela, perché significa riconoscere che la politica ha sbagliato qualcosa. C’è un nesso, dimostrato dai dati del Viminale, tra l’aumento dell’immigrazione incontrollata e l’aumento dei reati. Siccome la politica questo non lo può riconoscere fa finta che questi fatti non esistano. Io sono stata la prima a chiamare la mamma di Pamela, e mi fa specie che ci siano file di ministri che sono andati a Macerata all’indomani della sparatoria di quel pazzo ma il giorno prima, quando c’era una madre che piangeva sua figlia, non abbiano sentito il bisogno di farsi vedere o sentire la madre”, ha affermato la Meloni. Infine riassume il suo programma così: “Nella nostra Italia chi rispetta le regole verrà aiutato, chi non le rispetta no”. Il Giornale.it