• Ferrovie, fermata Rfi in periferia Bari

    (ANSA) – BARI, 26 LUG – Il convoglio ha lasciato la stazione
    del Villaggio dei Lavoratori, nel quartiere Stanic di Bari, alle
    11.54 con arrivo a Bari centrale alle 12.02. È il primo treno
    delle Ferrovie dello Stato che effettua la fermata sui binari di
    quel rione. “Le persone che abitano qui per tanti anni il treno
    l’hanno visto soltanto passare, con tutti i disagi del passaggio
    di un treno, compresi i rumori. Oggi finalmente si ferma”, ha
    detto il sindaco di Bari, Antonio Decaro, che è salito a bordo
    del primo convoglio in partenza dal Villaggio dei Lavoratori
    definendolo “un momento storico, in soli otto minuti si arriva
    alla stazione centrale di Bari”.
        È l’ultimo tassello del raddoppio della linea Bari-Taranto,
    inserita tra le infrastrutture strategiche di interesse
    nazionale e finanziata con 220 milioni di euro.
        La nuova tratta, quasi tutta in trincea e lunga circa 10 km,
    attraversa i comuni di Bari, Modugno e Bitetto con due nuove
    fermate: oltre a quella del Villaggio dei Lavoratori di Bari c’è
    la fermata di Modugno. Entrambe le fermate hanno un ampio
    parcheggio auto, una fermata bus, marciapiedi a raso per
    facilitare l’accesso al treno, percorsi e mappe tattili per le
    persone a mobilità ridotta, un impianto di illuminazione a led,
    monitor partenze e impianti di diffusione sonora.
        Decaro ha spiegato che quella al Villaggio dei Lavoratori “è la
    prima fermata delle Ferrovie dello Stato, Rfi e Trenitalia, la
    prossima sarà la fermata delle Ferrovie Appulo-Lucane sull’altro
    binario. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte