Cattolica. Stupro alla stazione: no a perizia medica su 18enne

Il Gip nega la perizia medica sulla 18enne, richiedente asilo, vittima dello stupro avvenuto nei bagni della stazione di Cattolica lo scorso agosto richiesto dalla difesa dell’imputato, un 30enne nigeriano regolare in Italia. L’uomo andrà a processo il 5 aprile. Il presunto stupro era stato consumato il 7 agosto, ma la giovane per due giorni aveva tenuto per sé l’incubo fino a quando riuscì a confidarsi con un operatore della casa protetta dove viveva.