Cattolica. Salvini si schiera coi bagnini: “Bolkestein infame”

“Bolkestein infame», «campo nomadi da smantellare anche a Rimini”, “privati che lucrano sui profughi saranno puniti con una maxi-tassazione”. E’ il refrain del leader della Lega Matteo Salvini, impegnato in un tour de force elettorale romagnolo ieri pomeriggio (alle 16 alla ‘Bolla’ sulla spiaggia di Riccione, alle 17 a Rimini). “Con la Bolkestein si perdono 300mila posti di lavoro: non la applicheremo mai”.