Cattolica. Modifiche al progetto del nuovo lungomare: i grillini non ci stanno

Modifiche al progetto del nuovo lungomare: i grillini non ci stanno: “Il futuro lungomare ha avuto nel suo iter un percorso partecipato attraverso incontri e questionari distribuiti agli esercenti, sul risultato dei quali è poi nato il progetto che ha partecipato al bando. Tuttavia, quello che l’attuale amministrazione omette di citare sono le linee dettate dalla Regione che chiedevano la pedonalizzazione come elemento fondamentale per usufruire dei finanziamenti, cosa che hanno fatto tutte le città costiere vicine. Per Cattolica si è fatta una deroga – precisano i 5Stelle – ammettendo un senso unico di marcia perché priva di parallele in cui convogliare la viabilità. Va da sé che, partendo da questo presupposto, avere stalli fronte mare non ha molto senso, ma occorre trovare soluzioni nelle zone limitrofe. Del resto anche gli esponenti di questa amministrazione, in campagna elettorale, hanno fatto propria il nostro principio di ‘Cattolica in 10 minuti’, evidenziando la potenzialità che ha la nostra città di essere attraversata facilmente a piedi o con una mobilità sostenibile. L’impressione che abbiamo è che l’attuale amministrazione abbia idee confuse riguardo alla viabilità, non si capisce bene quale sia la visione. Tendenza alla pedonalizzazione o parcheggi fronte mare? Le osservazioni di chi sul lungomare ci lavora sono più che lecite e vanno ascoltate, ma va ricordato che il lungomare è di tutti e spetta ad una amministrazione seria coordinare le esigenze dei cittadini con un progetto di viabilità di più ampio respiro. Allo stato attuale, l’impressione è che si stia dando un colpo al cerchio ed uno alla botte, senza un’idea chiara di cosa si voglia fare da grandi”.