San Giovanni. Morto soffocato e abbandonato in campagna: trafficante di esseri umani nega accuse

Sentito dalla procura il presunto trafficante di esseri umani, un 33enne pakistano, accusato di avere trasportato nel Riminese in un van per cavalli, un 27enne. E’ qui che lquest’ultimo ha trovato la morte in maniera drammatica, soffocato. Sempre secondo l’accusa l’indagato lo aveva poi scaricato nelle campagne di San Giovanni in Marignano. Fatto sta che il pakistano ha negato le accuse, sostenendo di non essere mai stato nel Riminese. Il soggetto però era stato riconosciuto da diversi testimoni, inoltre le celle telefoniche che collocherebbero sulla scena dei fatti contestati.