San Giovanni. Le iniziative della Tenuta del Monsignore per la festa degli innamorati

A San Valentino le coppie scelgono i vini della Valconca per brindare al loro amore: le iniziative della Tenuta del Monsignore per la festa degli innamorati

*

A San Valentino la Valconca si trasforma nell’alcova degli innamorati. Sono tante, infatti, le coppie che sceglieranno di trascorrere il giorno più romantico dell’anno negli agriturismi e nelle aziende agricole della vallata e dei comuni limitrofi oppure che brinderanno al loro amore con i vini provenienti dai vitigni di questo territorio. Cupido e Bacco andranno a braccetto per regalare agli innamorati un’esperienza enogastronomica ed emozionale unica nel suo genere. Tra le ‘mete’ più desiderate dalle coppie c’è anche la Tenuta del Monsignore, storica azienda vitivinicola di San Giovanni guidata da quasi sette secoli dalla famiglia Bacchini. Alla ‘Tenuta’, da sempre, sanno quanto sia importante il connubio tra vino e sentimenti. Non a caso l’azienda, con la sua terrazza panoramica affacciata sul mare e sulle verdi colline della Valconca e con un’ampia sala e diverse salette adiacenti tutte dedite all’accoglienza, è una location particolarmente ambita per feste di matrimonio, che in primavera ed estate vengono celebrate con cadenza quasi settimanale. “Per molti il vino rappresenta un rimedio alle pene d’amore, ma non dobbiamo dimenticare che esso risveglia anche i nostri sentimenti più genuini” osserva Sandro Bacchini. “Un tempo le coppie restavano legate per tutta la vita, oggi invece tendono a lasciarsi più facilmente. E’ vero: i tempi sono cambiati, ma forse l’amore ha perso quella componente spirituale che aveva una volta. Oggi si tende a materializzare l’amore, anziché sognarlo e viverlo. Sono queste riflessioni che mi hanno ispirato la creazione di due vini pensati appositamente per le coppie: Cupido, splendido bianco sulla cui etichetta si legge: “l’amore si può sognare ma l’ideale è viverlo”, e lo spumante medium dry Solo Tu che ricorda che i momenti dolci della vita trovano in questo vino l’amalgama per la continuità”.