Morciano. Giorno della memoria

“Martin Schulse, un uomo d’affari, cristiano, ritorna con la sua famiglia in Germania. Il suo socio in affari, Max Eisenstein, un ebreo, rimane negli Stati Uniti per proseguire con l’attività lavorativa: a San Francisco i due hanno una galleria d’arte in comune e Max, da lì, tutela anche gli interessi di Martin.
Lontani, i due amici sentono uno la mancanza dell’altro e per questo si scrivono. La storia è interamente raccontata attraverso 19 lettere, scambiate tra gli amici nel periodo che va dal 12 novembre 1932 al 3 marzo 1934”.
Questa la trama di “Destinatario sconosciuto”, il reading che sarà portato in scena a Morciano il 27 gennaio prossimo, in occasione della Giornata della memoria.