Disabile, non può parlare: i compagni gli prestano la voce all’orale della Maturità

I veri eroi della Maturità 2017 sono loro: Marcello, Giorgia e Amrik. I tre ragazzi, maturandi di quest’anno all’Istituto Manzoni di Suzzara (Mantova) sono stati infatti i protagonisti di una storia commovente di empatia, solidarietà e inclusione. A raccontarla è Repubblica.it. Amrik, 19 anni, per una grave disabilità non può parlare: per comunicare usa uno speciale computer, ma i passaggi sono molto lenti. Così gli amici hanno chiesto e ottenuto dalla preside Paola Bruschi di esporre oralmente la tesina della Maturità per il loro compagno. Il titolo scelto da Amrik è stato emblematico e ha commosso la commissione: ‘Una testa per emozionare, un cuore per capire’.