Cattolica. NUOVO PUSHER NELLA RETE DEI CARABINIERI

Prosegue senza sosta l’azione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti condotta dalla Compagnia Carabinieri di Riccione. Nel pomeriggio di ieri 15 gennaio, infatti, a finire nella rete dei militari dell’Arma è stato un uomo di San Giovanni in Marignano, pregiudicato classe ’60.

I militari cattolichini, nel corso del servizio perlustrativo del territorio hanno notato L.V.L. aggirarsi nei pressi del Parco della pace a Cattolica con fare decisamente sospetto, tanto da indurre i carabinieri ad interrompere il pattugliamento e a dare vita ad un silente servizio di osservazione e pedinamento culminato in un controllo e successiva perquisizione personale nei confronti del soggetto. Questi, alla vista dei militari, si è dimostrato particolarmente nervoso ed insofferente. Presto spiegato il motivo: i carabinieri lo hanno sorpreso con alcune dosi preconfezionate di HASHISH, per un totale di 30gr., pronta per essere ceduta.

Immediatamente arrestato, l’uomo è stato accompagnato presso il proprio domicilio per le ulteriori e approfondite attività di ricerca che hanno consentito di portare alla luce il suo piccolo “laboratorio” ove erano custoditi altri 180gr. della medesima sostanza, ancora in attesa di essere lavorata e confezionata con tutto l’occorrente, rinvenuto stipato sul “banco da lavoro”. I militari, inoltre, hanno recuperato e sottoposto a sequestro anche la somma contante di euro 105, in banconote di vario taglio, ritenute provento dell’attività illecita.

Questa mattina, l’arrestato, difeso dall’avv. Vico Massimo, verrà sottoposto a rito direttissimo dopo una notte trascorsa agli arresti domiciliari.