Cattolica. 24mila euro per analisi a solai e controsoffitti delle scuole

Cattolica, 24mila euro per analisi a solai e controsoffitti delle scuole

L’Amministrazione beneficiaria dei fondi del bando del Ministero dello scorso novembre.

Le verifiche interesseranno gli edifici di Repubblica, Carpignola, Filippini e Corridoni.

Il Sindaco: “Prevenzione e massima sensibilità per l’edilizia scolastica

CATTOLICA 11 Febbraio 2020 – Il Comune di Cattolica, come pubblicato nel Decreto direttoriale n. 2 del 2020 del Miur, è risultato aggiudicatario di fondi finalizzati a studi specifici su solai e controsoffitti delle strutture scolastiche. L’Amministrazione Comunale nel mese di novembre aderì, infatti, ad un bando del Ministero candidando tutti i plessi scolastici ed è rientrata nella graduatoria resa nota nei giorni scorsi. Gli uffici di Palazzo Mancini avranno a disposizione 24 mila euro per verifiche alle scuole primarie “Repubblica” di via Della Resistenza e “Carpignola” di via Primule, alla secondaria di primo grado “Emilio Filippini” di via Del Partigiano ed alla scuola per l’infanzia “Centro” di via Corridoni.

Queste indagini si aggiungono alle recenti verifiche sismiche e statiche, di carattere prettamente strutturale che hanno interessato travi e pilastri. Adesso solai e controsoffitti saranno oggetto di analisi che, mediante prove tecniche e l’impiego di strumentazione specifica, consentiranno di osservare le caratteristiche e lo “stato di salute” degli stessi e la tenuta degli intonaci, prevenendo fenomeni di cosiddetto “sfondellamento” (distacco di di elementi di laterizio all’intradosso dei solai), rilevando eventuali criticità e consentendo, se necessario, lo studio di eventuali successivi interventi mirati.

“La nostra Amministrazione – commenta il Sindaco Mariano Gennari – ha una attenzione ed sensibilità massima verso l’edilizia scolastica. Per questo accogliamo con soddisfazione questo stanziamento di fondi da parte del Miur che ci consentirà di conoscere e monitorare la situazione degli edifici. Ci tengo a ringraziare gli uffici comunali che, anche in questo caso, si sono occupati di produrre tutta la documentazione necessaria al reperimento di queste somme”.